iPhone e Samsung non sono più soli, la Cina si avvicina

Ormai la guerra dei smartphone sta arrivando alla sua fine, non esiste più il controllo spietato del monopolio da Samsung e iPhone, i tempi sono cambiati e si sono fatti avanti altri nuovi concorrenti. In primis Huawei, che in pochissimo tempo è riuscito a diventare la seconda potenza sul mercato dei cellulari, ma non solo, abbiamo anche tante altre novità.

Questo nostro articolo è nato dopo aver visto la classifica dei smartphone che fanno meglio le foto di Fotografia Moderna, l’iPhone XI è qualcosa di meraviglioso, la sua potenza di calcolo è eguagliabile solo alla nitidezza e luminosità della fotocamera. Certo il prezzo è rimasto ancora un po’ altino, ma diciamo che con le rate e le agevolazione dei nostri tempi non è più un pezzo impossibile da acquistare.

La grande sorpresa Huawei

Ma il vero colpo grosso lo commette Huawei, spodestando la Samsung dal trono con il suo Huawei P30 Pro, un telefono sensazionale, con delle caratteristiche che sulla carta sono ben superiori a qualsiasi altro cellulare nell’elenco, ma non riescono a raggiungere quella “realtà” che emana il sensore Apple.

Samsung comunque si attesta al 3° posto con il suo Galaxy S10, non male come modello anche se si poteva creare qualcosa di meglio. Il kit di fotocamere utili per ogni occasione sono diventate ormai la base di questa nuova generazione di telefonini, ma il risultato finale, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità, è ben minore degli altri modelli.

La vera sorpresa invece è l’Oppo Reno 10x, che rientra nei primi 10 smartphone del momento grazie al suo splendido zoom ottico che permette di inquadrare qualsiasi oggetto che non si trovi vicino alla fotocamera.

Le concorrenti

4° e 5° posto sono sempre della Oneplus e Google Pixel, due smartphone che stanno provando ad esplodere con il tempo ma non riescono a trovare il giusto spazio. Il primo è un telefono bomba, ha delle caratteristiche tecniche da primo della classe ma per quanto riguarda la fotocamera si ferma e deve fare ripetizioni. Il Google Pixel invece ha un buona fotocamera, non all’altezza del podio, ma di contro ha il suo prezzo veramente esagerato. Se voleva creare un’alternativa avrebbe dovuto abbassare, e non di poco, l’asticella.

Cosa ci aspetta il futuro

Ma dove arriveremo con questi smartphone? Sensori sempre più potenti, sempre più dettagliati e nitidi. Sostituiranno le macchine fotografiche? Questa è una domanda che leggiamo spesso, non ci resta solo che aspettare per vedere dove arriveremo.

Di sicuro le aziende cinesi avranno più potere, basta pensare che l’azienda d’informazione AGI ha pubblicato a fine 2018 la previsione che nel 2019 la Cina sarebbe diventata sempre più indipendente. Non si può dire che abbiano sbagliato, o meglio, che abbiano finito la loro previsione visto che il risultato è stato ancor più sorprendente.

In quasi tutti i campi tecnologici hanno portato almeno un’azienda a contrastare le società americane, dalle Action Cam (il settore è in crisi per le grosse marche, le piccole videocamere economiche stanno spopolando) ai tablet. Proprio di quest’ultima, solamente l’Apple sta tentando di reggere il mercato, la Samsung ormai ha perso ogni colpo verso la battaglia dei tablet da “offertona del centro commerciale”.

Precisamente, non ha più senso spendere 200 euro per un tablet che non ha nulla di speciale, se poi con 50 euro possiamo portarci a casa un tablet che più o meno ha le stesse funzioni. Ed è proprio per questo motivo che l’Apple con i suoi iPad sta rimanendo saldamente al comando. I suoi tablet fanno quel qualcosa in più e giustificano così il loro prezzo esagerato.

Quindi, o stai comprando un tablet per bambini e ti accontenti di spendere meno di un centinaio di euro con un device che più o meno fa quasi tutto, o compri un iPad dalle prestazioni grandiose. E’ questa la scelta di mercato.

La Cina si avvicina, anzi, la Cina è vicina.